La banda degli onesti

30 01 2009

moratti-tronchetti-provera

Dopo i passaporti, le intercettazioni, la limpida gestione di Guido Rossi e tante altre manifestazioni di onestà e trasparenza, ecco che spunta anche l’ipotesi scommesse. Ma state tranquilli, amici nerazzurri, sicuramente riucirete a venirne fuori indenni e magari, chissà, ci scapperà anche un altro bel trofeo a tavolino. Merde. (via La Stampa)





Qualche pensiero sportivo

16 12 2008

Aspettavamo tutti, io per primo, Giovinco, ma quest’anno i veri gioiellini della Juve si stanno dimostrando Marchisio e De Ceglie, due che entrano di diritto nella grande tradizione bianconera: giovani, affamati (direi incazzati) e soprattutto italiani, il che, da Del Piero in poi (passando per Torricelli) traccia un solco netto rispetto alle nostre due rivali più accreditate. Vedere il giovane Marchisio mandarsi affanculo con Dinho è stato, per me, godurioso, come vedere De Ceglie costingere al fallo da seconda ammonizione (e conseguente espulsione) chi ci aveva abbandonato quando la nave stava affondando (senza se e senza ma, possono dire quello che vogliono ma così è stato). E’ questo che ci fa amare la Signora più della beneamata, un’accozzaglia di campioni senza capo nè coda, semplicemente trascinata dal miglior giocatore in circolazione (ho paura che il bastardo stia diventando il Michael Jordan del calcio). Un pensierino anche agli odiati cugini: va bene riprendere Novellino, ma andare a cercare tutta la squadra dell’anno scorso (Motta, Dellafiore ecc.), non proprio un’annata esaltante, mi sembra… dilettantistico? Perchè noi alleviamo i De Ceglie e voi no? Perchè il Brescia scopre Hamsik e voi no? Dov’è il Toro?

Passiamo ai motori: le squadre di Formula 1 si sono accordate e ridurranno le spese fino a 150 milioni annui per scuderia. Mi sembra un’ottima notizia, anche pensando a certi scandalosi sprechi del passato: il mondo va così e loro facevano così… Lo so è una notizia vecchia, ma il fatto che me la sia ricordata dopo oltre dieci anni la dice lunga su quanto mi avesse colpito all’epoca…

E per finire un abbraccio alla mia favorita: vai Fede! Continua così!

c_3_media_242692_immagine_det





Don’t worry be happy

25 09 2008

Va bene, abbiamo perso due punti.

Va bene, non la mettiamo dentro manco a porta vuota.

Va bene, gli stronzi sono in testa da soli.

Però…

Che giocatore!





Il tallone di Billy aka Re-introdurre la rupe Tarpea

5 09 2008

La notizia è di quelle che ti colpisce come un pugno nello stomaco. Una di quelle che, quando le leggi, pensi “Oddio, e se succedesse a me? Dio non voglia…”. Non è proprio una news perchè poi ho scoperto che era stata diffusa da tempo, ma alle mie orecchie non era mai arrivata. Fino a ieri sera.

Ieri sera appunto stavo leggendo un quotidiano sportivo quando mi imbatto nell’intervista al buon Billy Costacurta, appena diventato commentatore di Sky. L’intervista non era nulla di particolare, ma poi (almeno per me) deflagrante come una granata ecco la rivelazione (che rivelazione non è, almeno per gli informati): il piccolo Achille, figlio di Billy e di Martina Colombari, nota juventina, è INTERISTA! Vi rendete conto? Sudo freddo solo a pensarci…

Ho cominciato a pensare se riuscirei a voler bene a un figlio granata. O se un granata sposato con una viola accetterebbe un figlio gobbo come me… Non sono riuscito a darmi risposta.

Forse potrei sopportare un figlio del Chievo, della Samp, al limite anche del Napoli. Ma entrare in una cameretta decorata con i poster di Rosina o di Zanetti credo mi farebbe solo male. Molto male. Ma male male male.

Speriamo… In ogni caso sciarpa e bandiera fin nella culla.

Traditore?

Traditore?