Kakà se ne va. Kakà resta. E alla fine chi è il protagonista?

20 01 2009

Silvio, che annuncia al Processo del Lunedì di Aldo Biscardi che Kakà è incedibile, quando il sito di tutti e tre i quotidiani italiani annunciavano la cessione, per cui sarebbe mancata solo la firma… Quando si dice coup de théâtre…

Annunci




Kakà se ne va… e poi?

16 01 2009

Non so se Kakà andrà davvero al Manchester City, credo comunque di si, perchè se una società come il Milan si espone come ha fatto ieri, dopo anni in cui ha costantemente negato di voler cedere una delle sue stelle significa che quei soldi li vuole davvero e farà di tutto per convincere Riccardino ad andare. Nei panni di un tifoso milanista sarei molto arrabbiato, perchè la cessione di Kakà, paragonata da tutti a quella di Zidane sull’asse Torino-Madrid 7 anni fa, è comunque la cessione di un giocatore di 26 anni con ancora davanti i suoi anni migliori, e se pensate a cosa ha fatto Zidane a Madrid in quelli che tutti immaginavano come gli anni del suo declino… Nei miei panni di tifoso juventino invece ho molta paura. Paura che quanto prospettato qui dal quotidiano sportivo torinese si avveri cioè che la (eventuale) scelta di Kakà di sposare la causa degli sceicchi spinga a fare altrettanto altri campioni, uno su tutti il sommo Gigi, da tempo nelle mire del secondo club di Manchester.

ULTIMO AGGIORNAMENTO: non sarebbero 105 milioni ma la metà!





Qualche pensiero sportivo

16 12 2008

Aspettavamo tutti, io per primo, Giovinco, ma quest’anno i veri gioiellini della Juve si stanno dimostrando Marchisio e De Ceglie, due che entrano di diritto nella grande tradizione bianconera: giovani, affamati (direi incazzati) e soprattutto italiani, il che, da Del Piero in poi (passando per Torricelli) traccia un solco netto rispetto alle nostre due rivali più accreditate. Vedere il giovane Marchisio mandarsi affanculo con Dinho è stato, per me, godurioso, come vedere De Ceglie costingere al fallo da seconda ammonizione (e conseguente espulsione) chi ci aveva abbandonato quando la nave stava affondando (senza se e senza ma, possono dire quello che vogliono ma così è stato). E’ questo che ci fa amare la Signora più della beneamata, un’accozzaglia di campioni senza capo nè coda, semplicemente trascinata dal miglior giocatore in circolazione (ho paura che il bastardo stia diventando il Michael Jordan del calcio). Un pensierino anche agli odiati cugini: va bene riprendere Novellino, ma andare a cercare tutta la squadra dell’anno scorso (Motta, Dellafiore ecc.), non proprio un’annata esaltante, mi sembra… dilettantistico? Perchè noi alleviamo i De Ceglie e voi no? Perchè il Brescia scopre Hamsik e voi no? Dov’è il Toro?

Passiamo ai motori: le squadre di Formula 1 si sono accordate e ridurranno le spese fino a 150 milioni annui per scuderia. Mi sembra un’ottima notizia, anche pensando a certi scandalosi sprechi del passato: il mondo va così e loro facevano così… Lo so è una notizia vecchia, ma il fatto che me la sia ricordata dopo oltre dieci anni la dice lunga su quanto mi avesse colpito all’epoca…

E per finire un abbraccio alla mia favorita: vai Fede! Continua così!

c_3_media_242692_immagine_det